Etna
log in

banner sportlcub etnasci

La Valle del Bove da Monte Zoccolaro

Dalla strada P. 92 Zafferana-Etna occorre imboccare il bivio con indicazioni per Monte Zoccolaro. Percorsi alcuni kilometri sempre in auto si giunge ad uno spiazzo. Da qui, posteggiata l'auto, sulla sinistra inizia una strada in terra battuta. Dopo un centinaio di metri ha inizio il sentiero in mezzo a un rigoglioso bosco a prevalenza di castagni alternati a betulle dell'Etna. Il sentiero è molto stretto e ripido, lungo circa 1,5 km. Non vi sono deviazioni per cui occore soltanto non lasciare il sentiero battuto. Il sentiero giunge alla croce di Monte Zoccolaro, a quota 1739. Da qui si gode un bellissimo panorama della Valle del Bove, per cui in presenza di eventuali eruzioni dentro la valle, si presta ad essere un ottimo punto di osservazione.

SCHEDA TECNICA

Difficoltà: Media

Lunghezza: 3,5 km circa (A/R) 2 ore circa

Percorribilità:solo per trekking

Periodo consigliato: Da Aprile a Novembre

Note: Questo percorso ricade nella zona A del Parco regionale dell'Etna. La strada per arrivare al parcheggio in inverno potrebbe essere chiusa causa neve. 

 

La Valle del bove dalla schiena dell'Asino

Non si può dire di aver visto veramente l'Etna se non ci si affaccia sulla Valle del Bove. Questa fantastica caldera , la cui origine sembra essere stata causata dallo sprofondamento/scivolamento di uno dei crateri più vecchi dell'Etna, si può ammirare da molteplici punti di osservazione, ma uno dei panorami più belli sicuramente si gode dalla Schiena dell'Asino. L'itinerario parte dalla strada provinciale 92. Lasciata l'auto dal bivio tra le strade provinciali che salgono da Pedara e Zafferana, a circa un chilometro dal rifugio Sapienza, si supera la sbarra della forestale e il cartello che indica l'inzio del sentiero. Il percorso inizia con una forte pendenza che degrada dopo circa 600 metri. Dopo di che si lasceranno i pini larici e si dovrà continuare a camminare attraverso un paesaggio lunare colorato da pulvini di saponaria, romice e astragalo. Superato l'ultimo pianoro sarà infine possibile ammirare, in tutta la sua maestosità, la Valle del Bove. Ilpunto panoramico si presta bene anche per l'osservazione di eventuali eruzioni.

SCHEDA TECNICA

Difficoltà: Media

Lunghezza: 7,8 km circa (A/R)

Percorribilità:solo per trekking

Periodo consigliato: Tutto l'anno - (In inverno con ciaspole o sci alpinismo)

Note: Questo percorso ricade nella zona A del Parco regionale dell'Etna

19 Feb 2015 E' tornata la polvere bianca sul vulcano!

Era da un po' di tempo che non si vedeva così tanta neve sul nostro vulcano e ovviamente il nostro team e insieme ai compagni di merende, ii caproni dell'Etna, non potevano mancara all'appuntamemento. Lasciata la macchina a 1600 metri a causa della strada bloccata dalla neve, indossati gli sci più larghi in loro possesso e le pelli di foca, il gruppo è arrivato fino a quota 2850 e poi il paradiso dei freerider dentro il canalone ormai ribattezzato "caprino"...lo condividiamo con voi!

VAI ALLA GALLERY

4 Apr 2015 Skier sur l'Etna, c'est possible (Servizio su France 2)

Nel tg serale del 4 Aprile 2015 è andato in onda un servizio speciale sull'Etna e sul freeski realizzato sul nostro vulcano. Protagonisti di buona parte del servizio sono stati i Caproni dell'Etna tramite il nostro portale EtnaSci.it che hanno curato l'organizzazione logistica e la scelta delle location delle riprese dei reporter francesi. In allegato il link per rivedere il servizio.

VAI AL SITO DI FRANCE2

1 Gen 2014 Freeride Etna Big Mountain Day

Grandissima giornata di freeride sul Vulcano Etna,vero paradiso per i freeriders data la rarita\' di eventi valanghivi che stanno purtroppo funestando le Alpi. Fortunatamente le quote sommitali continuano a rimanere meta di scorribande epiche ed indimenticabili. Quest\'oggi a farci compagnia è stato il cratere di Nord-Est dall\'alto dei suoi 3340mt ha regalato emissioni di gas fuori dall\'ordinario. Fortunatamente durante la risalita il vento ha soffiato in un\'altra direzione e non c\'è stato nessun evento parossistico...

8 Dic 2013 Capitolo2 Discesa Dall'Osservatorio Vulcanologico Pizzi Deneri

Etna 8 Dicembre 2013. Si parte da Piano Provenzana quota 1825 per raggiungere L'Osservatorio Vulcanologico Pizzi Deneri a 2847mt,scenderemo sempre verso Monte Baracca ma arriveremo qualche metro più su della precedente uscita,quota 1650circa.La discesa parte all'imbrunire e si prolunghera\' fin oltre il tramonto Il tutto rendera' la giornata emozionante.Abbiamo trovato il canalone con condizioni di neve totalmente diverse dalla precedente uscita..

5 Dic 2013 POWDER!!! - Discesa Da Osservatorio Vulcanologico Pizzi Deneri

Etna 5 Dicembre 2013. Finalmente il primo BigDay della stagione!! Iniziamo la salita da Piano Provenzana 1825mt. dove lasciamo la prima macchina per concludere lungo la Mareneve nei pressi del bivio per Monte Baracca 1620mt dove lasciamo la seconda macchina.Dislivello discesa 2847mt-1620mt,dislivello salita 1825mt-2850. La discesa parte al tramonto dall'Osservatorio Vulcanologico Pizzi Deneri 2847mt all'ombra fumante del cratere di nord-est 3340mt in polvere di gran qualita'!!! Special thanks to Caproni Dell\\\'Etna e Etnasci.it per la perfetta riuscita e a mamma Etna per averci donato della polvere stupenda dopo averci creato tantissimi problemi.

Sottoscrivi questo feed RSS

fisi