Frati Pii e Grotta del Gelo
log in

Sci alpinismo

fisi

Frati Pii e Grotta del Gelo

L’itinerario è di grande interesse paesaggistico (in condizioni di tempo limpido e possibile avvistare verso nord le isole Eolie e la penisola di Milazzo) e tra i più suggestivi del territorio nord etneo e tocca due esempi di formazioni vulcaniche sull’Etna , i creteri Fratelli Pii su cui viene narrata un’antica leggenda e la grotta di scorrimento lavico denominata “del Gelo” che conserva straordinariamente tutto l’anno una buona quantità di ghiaccio con formazioni di stalattiti, stalagmiti e pilastri di ghiaccio; per cui si presta a fantastiche escursioni anche durante tutto l'anno. Carta d'identità itinerario LOCALITA’ DI PARTENZA: Piano provenzana – M.Conca (1830m) DISLIVELLO: 745m (M.Conca-2Pizzi) / discesa 490m circa (2 Pizzi-Grotta del gelo) / 390m (Grotta del gelo-M.Pizzillo) / discesa 600m (M.Pizzillo-M.Conca) TEMPO DI SALITA: 5 ore (con visita all’interno dellagrotta) ESPOSIZIONE: Nord DIFFICOLTA’: MSA (vedi tabella difficoltà) CARTOGRAFIA Monte etna 1: 50.000 TCI Descrizione itinerario ACCESSO - l'itinerario è facilmente accessibile partendo dal parcheggio auto Monte Conca di Piano Provenzana. SALITA - Da M. Conca risalire la prima parte della pista a destra dell’impianto M.Conca, poi proseguire costeggiando l’impianto Coccinelle distrutto dalla colata lavica del 2002, alla fine dell’impianto proseguire la salita in modo da scollinare al di là dei crateri del 2002 e del 1809, salire in direzione Ovest, verso due accentuati conetti vulcanici (Fratelli Pii o 2 Pizzi) da qui scendere a valle verso la grotta del Gelo , la grotta è situata a quota 2030m circa, spesso a causa dell’abbondante innevamento e della mancanza di punti di riferimento è molto difficile da trovare (eventuali coordinate gps sono di grande aiuto). L’interno della grotta è perlustrabile solo con l’ausilio di ramponi dato l’ambiente totalmente ghiacciato, potrebbe essere necessario attrezzare l’entrata con corde fisse). DISCESA - Dalla grotta risalire il canale visibile in direzione E-SE , e dirigersi verso M.Pizzillo (1400m) attraversando la bottoniera alla sua base; una volta sul piano alla base di M.Pizzillo scollinare e ridiscendere verso M.Conca costeggiando gli impianti. Articolo a cura di Daniele Maugeri La grotta del gelo - per saperne di più (di Mario Tropea) La Grotta del Gelo è forse la cavità vulcanica etnea più conosciuta sia in ambito locale che internazionale. La sua fama è dovuta alla costante presenza nel suo interno di uno spesso strato di ghiaccio che da oltre trecento anni si è accumulato che ne fanno il ghiacciaio più a Sud d'Europa (sul vulcano più alto del continente...!). La grotta riveste una grande importanza dal punto di vista vulcanospeleologico come esempio di cavità vulcanica di grandi dimensioni e per la presenza di ghiaccio che ne riempie circa il 40 % del suo volume. La Leggenda dei Frati Pii - vedere sez. Miti e leggende Etna

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.